logo di Facebooklogo di Twitterlogo di YouTube
logo della Fondazione Querini Stampalia
Adotta una rivista
Adotta una rivista
Adotta una rivista
Dal 20 Dicembre 2017 al 31 Marzo 2018

Arte, scienza, attualità, sport, fotografia, architettura, cinema, politica, letteratura, cucina e tanto altro…. 260 riviste che puoi consultare, a scaffale aperto, nella Biblioteca della Fondazione Querini Stampalia.

Migliaia di pagine per l’informazione e lo svago, a disposizione di tutti, ogni giorno.

Per il 2018 chiediamo anche a te di sostenere l’abbonamento annuale a una di queste riviste!

Aiuterai la Biblioteca della Fondazione ad essere sempre al passo  con la sua offerta e tu, come tutti gli utenti, potrai venire e  usufruire di questi  importanti strumenti per l’aggiornamento quotidiano in tanti campi del sapere.

Clicca qui per consultare  l'elenco di quelle che attendono di essere adottate, tra cui  puoi scegliere!

 

Per informazioni:

Ufficio Amici della Querini Stampalia

T. 041 2711411

amici@querinistampalia.org  

 

L’erogazione è possibile:

- Direttamente presentandosi al desk della Biblioteca

- Attraverso bonifico bancario a:  Fondazione Querini Stampalia  

IBAN  IT 76 O 010 0502 0000 0000 0032 500

Causale: Adotta una rivista (+ titolo della rivista scelta)  

 

Si ricorda che le erogazioni liberali alle ONLUS sono detraibili dall'imposta fino ad un ammontare massimo di euro 2.065,83 (art. 15 comma 1.1 TUIR 917/86). In alternativa la stessa erogazione (fino a un massimo di euro 70.000,00) può essere dedotta dal reddito nei limiti del 10% del reddito medesimo (art. 14, D.L. 35/2005).  Per usufruire delle agevolazioni le donazioni devono essere eseguite tramite assegno, bonifico bancario o versamento su conto corrente postale.  

Calendario
 
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
27 28 29 30 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
1 2 3 4 5 6 7
© FONDAZIONE QUERINI STAMPALIA ONLUS, PARTITA IVA 02956070276 - CREDITI
x

Crediti del sito web

Design
Studio Camuffo

Sviluppo
Alvise Rabitti
Giovanni Rosa