logo di Facebooklogo di Twitterlogo di YouTube
logo della Fondazione Querini Stampalia
Jimmie Durham

Jimmie Durham Venice: Objects, Work and Tourism

a cura di Chiara Bertola

6 maggio - 20 settembre 2015

in concomitanza con la 55.edizione dell'Esposizione Internazionale d'Arte de la Biennale di Venezia

 

 

Il progetto nato nel 2012, anno del primo incontro dell'artista con la Querini Stampalia, è stato il frutto di una lunga riflessione su Venezia e le sue dinamiche che si è declinata in un'installazione site-specific di oggetti nuovi e combinazioni inattese, allestita  negli spazi ridisegnati da Carlo Scarpa e in quelli del Museo settecentesco.  

 

L'idea perno da cui muove questa riflessione è che oggi, sotto la spinta del turismo e di una cultura prevalentemente materiale, abbiamo visto Venezia decadere e spostarsi sempre di più verso lo spettro della sua copia. Venezia è fragile e in questa città il danno del turismo si vede di più. Abbiamo visto la sua lenta sparizione. La sparizione dei suoi abitanti, delle sue funzioni, dei suoi negozi, delle sue botteghe, della sua bellezza, della sua abilità della sua essenza.  

 

In Venezia, gli oggetti, il lavoro e il turismo c'è l'idea portante della consueta pratica artistica di Durham: lasciare all'essenza stessa dell'oggetto la capacità di raccontare la propria storia. Il vetro, l'oro, il marmo, la pietra d'Istria, i materiali che compongono la cultura di Venezia hanno tutti una propria forza per auto-descriversi e raccontarsi indipendentemente dagli stili e delle forme che hanno loro imposto le diverse correnti artistiche.   

 

Con questo progetto Jimmie Durham ci fa intravedere un'altra prospettiva in cui Venezia resiste grazie agli operai e agli artigiani che vivono esclusivamente per tenerla in vita e che sono molto spesso gli stessi che, di generazione in generazione, si sono trasmessi i saperi che la rendono unica e grande.  

 

La mostra è stata organizzata in collaborazione con la più importante galleria dell'artista, la galleria Kurimanzutto di Città del Messico ed ha avuto il sostegno di Fondazione Furla, Dena Foundation for Contemporary Art, Zerynthia Associazione per l'Arte Contemporanea.

 

Il progetto è stato reso possibile inoltre grazie al contributo di importanti aziende veneziane leader nella produzione delle eccellenze artistiche locali, che hanno messo a disposizione dell'artista e a servizio della sua idea il proprio know how fatto di esperienza, professionalità e competenza.   

 

Immagini dell'esposizione

 

Libro d'artista e brochure informativa a cura di Mousse Publishing, Milano

Carnivalesque Shark in Venice, 2015
Jimmie Durham
Carnivalesque Shark in Venice, 2015
Jimmie Durham - comunicato stampa
 

clicca qui

Jimmie Durham - Opere in mostra
 
© FONDAZIONE QUERINI STAMPALIA ONLUS, PARTITA IVA 02956070276 - CREDITI
x

Crediti del sito web

Design
Studio Camuffo

Sviluppo
Alvise Rabitti
Giovanni Rosa