logo di Facebooklogo di Twitterlogo di YouTube
logo della Fondazione Querini Stampalia
Mariateresa Sartori

Mariateresa Sartori

Il suono della lingua

25 maggio - 14 settembre 2008

a cura di Chiara Bertola

 

Con questo progetto l’artista veneziana Mariateresa Sartori si confronta con la storica Biblioteca della Querini Stampalia.

Mantenendo inalterate le modalità di fruizione tipiche della biblioteca, all’interno della sala dei dizionari, a scaffale aperto, l’artista colloca alcuni volumi muniti di cuffie audio che propongono al visitatore/lettore l’esperienza di ascoltare nella lingua d’origine una poesia significativa, resa irriconoscibile dal punto di vista semantico dall’alterazione dell’ordine delle consonanti, ma mantenuta intatta nell’intonazione e nella scansione metrica: ne deriva qualcosa di assolutamente incomprensibile, ma assurdamente familiare.

Mariateresa Sartori tenta di restituire il più possibile la melodia e la musicalità che si trovano celate in ogni lingua. Per fare questo elimina la “distrazione” del significato e lascia che gli aspetti ritmici e melodici, non più soffocati dalla loro funzione denotativa, vengano alla luce. I suoni della lingua, sganciati e liberati dal peso semantico e rivelati nella loro essenza sonora, si sottraggono in qualche modo al tempo e allo spazio.

La mostra è stata realizzata in collaborazione con la Regione del Veneto e con il sostegno di Galleria Michela Rizzo di Venezia.

 

Immagini dell'esposizione

 

Catalogo: Mariateresa Sartori. Il suono della lingua

Edizioni Gli Ori, Prato, 2008.

Testi di Chiara Bertola, Nicola Campogrande, Margherita Gigliotti, Marina Nespor, Mariateresa Sartori,

Il suono della lingua
Mariateresa Sartori
Il suono della lingua
© FONDAZIONE QUERINI STAMPALIA ONLUS, PARTITA IVA 02956070276 - CREDITI
x

Crediti del sito web

Design
Studio Camuffo

Sviluppo
Alvise Rabitti
Giovanni Rosa