logo di Facebooklogo di Twitterlogo di YouTube
logo della Fondazione Querini Stampalia
Furla V
progetto grafico Furla 2005
Kiki Smith
progetto grafico Furla 2005

Edizione 2005 - Follow your Shadow

 

Mostra: 29 gennaio – 3 aprile 2005

Sede: Villa delle Rose, sede espositiva della GAM, Galleria d’Arte Moderna di Bologna

Cinque finalisti: Alex Cecchetti, Rä di Martino, Christian Frosi, Deborah Ligorio, Pietro Roccasalva

Vincitore: Pietro Roccasalva

Curatori: Chiara Bertola, con la consulenza di Dede Auregli, Giacinto Di Pietrantonio e Angela Vettese 

Critici selezionatori: Barbara Casavecchia, Mario Gorni, Cesare Pietroiusti, Marcello Smarrelli, Gruppo Synapser (Katia Anguelova, Laura Barreca, Marco Izzolino, Luigi Negro, Alessandra Poggianti, Angela Serino, Elvira Vannini)

Prima Giuria: Dede Auregli (curatrice GAM di Bologna), Carlos Basualdo (critico d’arte e curatore indipendente), Chiara Bertola (curatrice Fondazione Querini Stampalia), Luca Cerizza (critico d’arte e curatore indipendente), Laura Cherubini (critica d’arte e curatrice indipendente), Giacinto Di Pietrantonio (direttore GAMEC di Bergamo), Cloe Piccoli (critica d’arte e curatrice indipendente)

Seconda Giuria: Henry Meyric Hughes (curatore indipendente e scrittore d’arte), Victor Misiano (critico, curatore ed editore capo di "Moscow Art Magazine"), Luigi Ontani (artista Roma), Anne Pontégnie (capo curatrice del Wiels, Centro di Arte Contemporanea di Bruxelles), Kiki Smith (artista, New York)

Sponsor ufficiale: CARISBO, Cassa di Risparmio di Bologna – Gruppo San Paolo

Progetto grafico di: Kiki Smith "Follow your Shadow"

L'artista madrina della quinta edizione del Premio Furla per l'Arte è Kiki Smith. Due mani che reggono due civette, una più grande e una più piccola e in basso la scritta Follow your Shadow. Questa l’immagine grafica ideata dall’artista per interpretare la quinta edizione del Premio Furla per l’Arte. Follow your Shadow è una proiezione impossibile di un’ombra che precede ciò da cui essa stessa ha origine, è una prospettiva inversa, un cambio di priorità, una decentralizzazione, per cui ciò che appare piccolo e distante diventa fondamentale, grande e incredibilmente vicino.

Catalogo: Edizione Charta, Milano

Catalogo
 

Ed. Charta, Milano

© FONDAZIONE QUERINI STAMPALIA ONLUS, PARTITA IVA 02956070276 - CREDITI
x

Crediti del sito web

Design
Studio Camuffo

Sviluppo
Alvise Rabitti
Giovanni Rosa