logo di Facebooklogo di Twitterlogo di YouTube
logo della Fondazione Querini Stampalia
Giuseppe Caccavale
Giuseppe Caccavale, Istituto di traduzione, 2013
Agostino Osio
Giuseppe Caccavale, Istituto di traduzione, 2013

"Il dono si presenta a chiusura triadica. La prima nel 1999 alla Fondazione Querini: solo incisioni; la seconda nel 2006: solo disegno; ora questo dono: solo parola. Un cammino fatto per gli occhi, dove interpretazione e segno aprono sul daccapo.

 

C’è più figura in una parola che in una figura. Mi pianto di fronte ad una poesia come Paul Cezanne si portava di fronte alla sua montagna, la Saint Victoire. Disegno parole da poesie come Giorgio Morandi dipingeva i suoi oggetti. Le poesie sono le nostre nuove montagne, la vita degli altri trasformata in opera i nostri nuovi oggetti.

 

La traduzione plastica delle lettere è il disegno del presente che ci guida nell’avvenire, l’esempio della vita degli altri una grammatica per scrivere paesaggi inediti.

 

In questo caso le parole del poeta russo Ossip Mandel’stam diventano un en plain dedans. Un tutto dentro per riflettere, una pietra scorticata a grafite. Gli occhi sono di nuovo in compagnia del cervello”

(Giuseppe Caccavale).

 

L'opera è stata donata a seguito della mostra Resi Conto del 2006.

© FONDAZIONE QUERINI STAMPALIA ONLUS, PARTITA IVA 02956070276 - CREDITI
x

Crediti del sito web

Design
Studio Camuffo

Sviluppo
Alvise Rabitti
Giovanni Rosa