logo di Facebooklogo di Twitterlogo di YouTube
logo della Fondazione Querini Stampalia
Maria Morganti
Maria Morganti, Sedimentazione per la Sala dell’800, olio su tela, 2008
Agostino Osio
Maria Morganti, Sedimentazione per la Sala dell’800, olio su tela, 2008

Il dipinto è stato concepito in occasione della mostra Diario cromatico, allestita in Museo nel 2008 ed è stato costruito progressivamente, dopo ripetute e continue visite alla collezione.

 

Prendendo spunto dagli oggetti e dai dipinti della Sala Ottocento, l’artista ne ha accolto i colori, portandone in studio la memoria e realizzando, strato su strato, la sua opera. Questo processo creativo, è reso evidente dalla presenza di un bordo nella parte alta della tela, dove si addensa in sottili strisce la storia delle stratificazioni: è il diario cromatico, la memoria del lavoro. Più visibile rimane nel quadro la parte più ampia, che è la somma di tutti i passaggi, l’accumulo dell’esperienza.

 

Così Maria Morganti parla del suo lavoro: “Io trovo il colore, non lo faccio. Non lo invento, non lo progetto, non lo produco, non lo riproduco... tendo verso di esso... Lo ascolto e lo vedo farsi. Lo vedo nascere sulla tela. In questo lavoro mi sono concentrata soprattutto sul fiore tra i capelli della figura del Milesi che ho visto come una tavolozza sulla quale il pittore aveva ragionato su tutti i suoi colori...Il luogo dove il pittore aveva pulito i suoi pennelli”.

© FONDAZIONE QUERINI STAMPALIA ONLUS, PARTITA IVA 02956070276 - CREDITI
x

Crediti del sito web

Design
Studio Camuffo

Sviluppo
Alvise Rabitti
Giovanni Rosa