logo di Facebooklogo di Twitterlogo di YouTube
logo della Fondazione Querini Stampalia
Donne e moda nomade: Tuareg e Rabari
07 Marzo 2013

Presentazione di storie e reportage della scrittrice Elena Dak.

Introduce Ilaria Crotti

ore 18.00

 

Il fascino dell'apparire, il gusto per l'ornamento, la disinvoltura dei corpi nomadi dentro tessuti semplici ma tinti in maniera particolare o iper-decorati. Quando l'abito diventa una parte di sè, una pelle sulla pelle e dà voce al corpo.

E’ questo il tema dell’incontro organizzato dalla Fondazione Querini Stampalia  nell’ambito dell’iniziativa “DO.VE DONNE A VENEZIA Creatività, Economia, Felicità”.

Elena Dak, antropologa e scrittrice, prendendo in considerazione l'abbigliamento, i gioielli, il trucco, i tessuti in uso presso le donne di due diverse popolazioni nomadi - i Tuareg del Niger e i Rabari del Gujarat, India - indaga il loro rapporto con l'abito, visto da fuori e vissuto da dentro, come strumento di comunicazione e come simbolo; un concetto così sintetizzabile: “mi vesto per parlarti”.

Introduce Ilaria Crotti, docente di Letteratura Italiana Contemporanea all’Università Ca’ Foscari.

L’iniziativa, in collaborazione con l’Archivio Scritture Scrittrici Migranti, rientra nella più ampia manifestazione DO.VE DONNE A VENEZIA Creatività, Economia, Felicità, promossa dall’Assessorato alla Cittadinanza delle donne e alle Attività Culturali del Comune di Venezia, che coinvolge le realtà culturali veneziane in un impegno collettivo volto a focalizzare il ruolo femminile nella società.  

DO.VE Donne a  Venezia
DO.VE Donne a Venezia
Calendario
 
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
25 26 27 28 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
1 2 3 4 5 6 7
comunicato stampa
 

Per maggiori informazioni sull'appuntamento consulta il comunicato stampa

© FONDAZIONE QUERINI STAMPALIA ONLUS, PARTITA IVA 02956070276 - CREDITI
x

Crediti del sito web

Design
Studio Camuffo

Sviluppo
Alvise Rabitti
Giovanni Rosa