logo di Facebooklogo di Twitterlogo di YouTube
logo della Fondazione Querini Stampalia
Incroci di civiltà: 6 aprile 2019
Incroci di civiltà 2019
Incroci di civiltà 2019
06 Aprile 2019

Torna Incroci di civiltà, il festival internazionale di letteratura, promosso da Università Ca' Foscari, Fondazione di Venezia, Comune di Venezia.

Giunto alla dodicesima edizione il festival (dal 3 al 6 aprile 2019) si conferma capace di accostare firme prestigiose ad autori emergenti e di offrire al vasto pubblico di lettori appassionati una prospettiva privilegiata sulla letteratura contemporanea mondiale.  

Nell'ambito di Incroci di civiltà due gli appuntamenti in Fondazione Querini Stampalia in programma per sabato 6 aprile:

 

ore 9.30

Mostafa Ensafi - Iran

*Sono ancora disponibili 40 posti a sedere per avere la possibilità di seguire la conversazione in diretta streaming, nella sala accanto a quella dell'incontro.

Per questi posti scrivere a:  prenota@incrocidicivilta.org

 

ore 11.15

Alexandre Hmine - Svizzera

Michelle Steinbeck - Svizzera

L'incontro fa parte della Rassegna Suisse Pride - Venezia

Per  prenotazione: prenota@incrocidiciviltà.org

 

Mostafa Ensafi è uno scrittore iraniano nato nel 1987 a Teheran, dove vive tuttora. Ha studiato ingegneria civile alla Imam Khomeini International University (IKIU) di Qazvin e lavora come capo ingegnere in un’azienda attiva nell’industria del gas e del petrolio. Il suo primo romanzo, Ritornerai a Isfahan (appena pubblicato per Ponte33) è anche il primo romanzo iraniano che parla dei rifugiati polacchi in Iran durante la seconda guerra mondiale. È attualmente in corso di pubblicazione in Iran suo secondo romanzo, dal titolo Sesto comandamento, ovvero un racconto di prima mano per un morto in terza persona. Mostafa scrive anche per la stampa in qualità di critico letterario e cinematografico.

Mostafa Ensafi conversa con Giacomo Longhi — Traduttore e Daniela Meneghini — Università Ca' Foscari di Venezia.

 

Alexandre Hmine è nato a Lugano nel 1976. Si è laureato in Lettere all'Università di Pavia. È stato redattore per la RSI, ha collaborato col settimanale Azione e dal 2004 insegna italiano nelle scuole superiori. La chiave nel latte (Gabriele Capelli Editore, 2018) ha vinto il Premio Studer/Ganz 2017 per la miglior opera prima e il Premio svizzero di letteratura 2019.

Alexandre Hmine e Michelle Steinbeck conversano con  Yari Bernasconi — Giornalista  

 

Michelle Steinbeck è scrittrice, curatrice e caporedattrice della Fabrikzeitung. Scrive storie, poesie e opere teatrali, rubriche e reportage. Il suo romanzo d'esordio, Mio padre era un uomo sulla terra e in acqua una balena (Tunuè, 2019), tradotto in inglese e in italiano, è stato finalista al Deutscher Buchpreis e allo Schweizer Buchpreis. Nel 2018 è seguita la raccolta di poesie Eingesperrte Vögel singen mehr. L'autrice sta ultimando la trilogia Die Chroniken von Dornach per il Neues Theater di Dornach. È stata borsista al Literarisches Colloquium Berlin, all'Istituto Svizzero di Roma e alla Cité des Arts di Parigi. Quest'anno vive tra Basilea, Parigi, la Toscana e Amburgo.

Michelle Steinbeck e Alexandre Hmine conversano con  Yari Bernasconi — Giornalista

 

Per maggiori informazioni www.incrocidicivilta.it

Calendario
 
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
© FONDAZIONE QUERINI STAMPALIA ONLUS, PARTITA IVA 02956070276 - CREDITI
x

Crediti del sito web

Design
Studio Camuffo

Sviluppo
Alvise Rabitti
Giovanni Rosa