logo di Facebooklogo di Twitterlogo di YouTube
logo della Fondazione Querini Stampalia
Realizza il tuo evento
Allestimento in Giardino Carlo Scarpa
Foto di Manuel Silvestri
Allestimento in Giardino Carlo Scarpa

 

Palazzo Querini Stampalia, con i suoi 7.000 mq distribuiti su cinque piani si offre come location prestigiosa per mostre, incontri, conferenze, proiezioni, concerti, corsi e molto altro ancora.

 

La particolarità degli ambienti e la preziosità degli arredi ne fanno un luogo unico e suggestivo, ideale per rendere indimenticabili piccole e grandi occasioni. In un contesto stimolante e funzionale, gli spazi della Fondazione renderanno esclusiva qualsiasi vostra iniziativa e daranno segno della vostra sensibilità artistica e culturale.

 

Un attrezzato Auditorium, sale antiche e moderne, caffetteria e hall, giardino e area restaurati da Carlo Scarpa si adattano alle esigenze più varie e saranno una raffinata cornice per le vostre occasioni.

 

La Fondazione Querini Stampalia può offrire, oltre all'assistenza di personale qualificato, attività di ufficio stampa, comunicazione tradizionale e mediante le tecnologie multimediali interattive.

 

Tutti gli spazi vengono forniti completi dei seguenti servizi: centralino e portineria, condizionamento e riscaldamento, impianti di sicurezza, antifurto e antincendio, guardiania notturna armata, utenze.

 

 

PIANO TERRA

 

Auditorium G. Piamonte

Corte Mazzariol

Aula didattica

Caffetteria

Area e Giardino Carlo Scarpa

 

PRIMO PIANO

 

Biblioteca

Sala Dazzi

 

SECONDO PIANO

Museo

 

TERZO PIANO

 

Area Espositiva

Sale polifunzionali

 

 

QUARTO PIANO

 

Stenditoio

Area espositiva polifunzionale

Piante dei Piani
 

Per prendere visione delle piante dei piani clicca qui

per info e contatti
 

Fondazione Querini Stampalia Onlus

Ufficio eventi speciali e locations

tel. 041 2711411

fax 041 5285492

eventispeciali@querinistampalia.org

© FONDAZIONE QUERINI STAMPALIA ONLUS, PARTITA IVA 02956070276 - CREDITI
x

Crediti del sito web

Design
Studio Camuffo

Sviluppo
Alvise Rabitti
Giovanni Rosa