Accessibilità

Logo_Header_Black

Bibliothèque. Arte, Musica e Performance

26 gennaio 2024

Bibliothèque contamina gli ambienti della Fondazione Querini Stampalia. 

Vivi per una serata un percorso circolare, senza un inizio e una fine: performance, installazioni, DJ set e alcuni degli artisti più vitali del panorama nazionale e internazionale.

Un’esperienza che prosegue anche oltre. Chi partecipa e ha meno di 30 anni potrà iscriversi gratuitamente al nuovo programma Amici Young della Fondazione Querini Stampalia e prendere parte alle attività proposte nel 2024.

Scopri il programma completo

EVENTO

Bibliothèque reinterpreta l’esperienza del pubblico negli spazi della Querini Stampalia, per coinvolgerlo in un programma espositivo di arte, musica e performance. 

Bibliothèque, termine che rimanda etimologicamente alla parola ‘téca’ (scrigno, scatola in cui si custodisce ciò che è raro o prezioso), gioca per assonanza con il termine ‘discotheque’ ed esplora molteplici possibilità espressive: reinterpreta fenomeni umani, naturali e confini tra diverse discipline, alla ricerca di nuove connessioni tra luce, spazio, suono e movimento, interrogandosi anche su questioni che riguardano il cambiamento climatico, proponendo nuove possibilità  comunitarie a Venezia.

L’evento, curato e prodotto da Chiara Ascari, Isabella Picchi, progetto grafico e di comunicazione di Nicolò Pellarin, vede la collaborazione di cinque artisti residenti presso il centro di ricerca Fabrica: Davide Balda (Italia), Roberto Cannarile (Italia), Allison Costa (USA), Stefano Dealessandri (Italia), Joe Habben (UK); Thuono Audio (Eleonora Bonollo, Mattia Rigon); Fulvia Larena e Iacopo Prinetti

Bibliothèque è possibile grazie al supporto di Art Defender.

PROGRAMMA

Dalle 18, in Area Scarpa, si può fare esperienza dell’innovativo giradischi TH400 di Thuono Audio, che suonerà una selezione di vinili a cura di Ice Cream (Simone Spinazzè) e MINIERA (Giuseppe Armogida e Marco Folco), della video installazione a proiezione continua ‘Carlo Here Again’ di Roberto Cannarile. 

Lo spazio della biblioteca ospita l’esposizione del progetto ‘Telare La Materia’ di Davide Balda, il saggio visivo-video game ‘J’adore Venise – on disappearing bodies’ di Stefano Dealessandri, il video a due canali ‘Movement Ecology’ di Allison Costa accompagnato da una sua coreografia (durata 20’) e la performance sonora ‘NUANCE02’ di GIANG (Diacronie).

Una delle sale della biblioteca, inoltre, dà alla sua usuale funzione nuovo respiro, ospitando l’antologia di riviste e libri d’arte di Fulvia Larena e Iacopo Prinetti, con un’installazione site-specific di Juliana Zu Stolberg.

L’installazione ‘La Laguna Resiste’ di Joe Habben è allestita in Corte Mazzariol, dove il bar/enoteca Ozio, il progetto ambientale The Tidal Garden e la bottega Ca’ de Memi propongono per tutta la durata dell’evento una selezione di vini naturali e biologici, bevande artigianali e prodotti alimentari locali.

Dalle 21 alle 23 è previsto il DJ set di Stefania Vos con proiezione video customizzata dall’artista Allison Costa. 

La partecipazione all’evento è gratuita, escluse le consumazioni. Le registrazioni sono chiuse.

 

Senza Alessandro Marinello, Alice De Santis, Andrea Bellemo, Anna Nogarin, Barbara Rossi, Barbara Poli, Caterina Borsato, Chiara Pasquali, Elisa Cestaro, Giulia Maitan, Laura Andolfato, Laura Timpone, Lisa Pierantoni, Margherita Costanza Olivieri, Marta Calabrese, Marta Nonis, Marta Savaris, Neda Furlan, Sara Bossi, Tiziana Bottechia, Zoe Longhi, Bibliothèque non sarebbe stato possibile.

Comunicazione di servizio

Venerdì 26 gennaio 2024, la Biblioteca resterà chiusa.